L’acqua è fondamentale per tutte le persone, soprattutto per l’acqua potabile. Dal mondo iniziale non è qualcosa che di solito consideriamo. Devi solo aprire il rubinetto ed eccolo lì, l’acqua per bere, lavarti e fare il bagno. Esistono adeguati sistemi di erogazione dell’acqua dotati di serbatoi, addolcitori d’acqua, ionizzatori d’acqua, procedure di purificazione dell’acqua e tubi, ma cosa succede se quel sistema non viene mantenuto correttamente o si guasta per un motivo o per l’altro? Molte nazioni del terzo mondo hanno anche questi sistemi, ma non ci si può fidare della purezza di quest’acqua. Quindi vorrai imparare che la tua acqua del rubinetto è sicura e il modo migliore per purificare l’acqua. In alcune aree non ci sono questi sistemi intricati e gli individui fanno affidamento su laghi, fiumi o pozzi per la loro acqua potabile. Per tutte quelle persone, è essenziale che possano fidarsi dell’acqua che bevono.Questo è il motivo per cui tutti noi dovremmo sapere qualcosa su come purificare l’acqua, per ogni evenienza.

Sebbene alcuni metodi di purificazione dell’acqua siano di gran lunga più adatti a sforzi su larga scala, è anche bene sapere come purificare l’acqua su piccola scala in condizioni di emergenza, se la fonte d’acqua viene inquinata. Purtroppo, più di un miliardo di persone in tutto il mondo non hanno accesso ad acqua potabile sicura e per questo motivo, è una questione importante che ha creato molti studi e sviluppo attorno ad essa. Esistono standard internazionali di purezza dell’acqua, ma la maggior parte dei criteri sono stabiliti dalle singole autorità. A volte questi criteri non sono all’altezza. Ricorda, anche la disidratazione dovuta alla mancanza di acqua potabile è un killer, non solo le varie malattie trasmesse dall’acqua che può portare.

Diversi Metodi Di Purificazione Dell’acqua

  • Bollitura : questo è in realtà il metodo più antico, provato e testato. Portare l’acqua al punto di ebollizione per una decina di minuti, dovrebbe eliminare quasi tutti i contaminanti nocivi dall’acqua. Quelli che vengono abbandonati raramente causano danni agli esseri umani. Naturalmente, una parte dell’acqua viene fatta cadere attraverso l’evaporazione del vapore. Questa procedura va bene se la tua fonte d’acqua è vicina, ma potrebbe essere costosa per quanto riguarda il consumo di carburante, che potrebbe anche essere una risorsa scarsa.
  • Distillazione : ancora un altro metodo di ebollizione che trasforma l’acqua in vapore o vapore, il vapore viene convogliato in un’altra barca più fresca e condensa, che lo fa tornare nuovamente liquido. Non è un intero metodo di purificazione, ma è sicuro al 99,9%. Ancora una volta, è pesante sul combustibile per il riscaldamento ma otterrai tutti i vantaggi dell’acqua purificata.
  • Osmosi inversa : utilizzata nella depurazione dell’acqua su larga scala. L’acqua viene forzata sotto pressione attraverso una membrana appositamente costruita. Un buon metodo per riciclare l’acqua usata. In teoria, si presume che sia il metodo migliore. Se non conservate correttamente, le alghe possono accumularsi sulle membrane. Assolutamente inutile per un metodo di purificazione su piccola scala o anche domestico.
  • Distillazione: utilizzata in nazioni calde e umide con scarse precipitazioni o risorse idriche. Trasformare l’acqua salata in acqua dolce. Un altro sforzo su larga scala, il che significa che l’acqua convogliata o in bottiglia diventa piuttosto costosa.
  • Iodio : lo iodio è un mezzo facile e veloce per purificarsi. Facile da trasportare poiché proviene da tablet, cristallo o soluzione, ottimo per uso familiare o altre purificazioni su piccola scala. Prima filtrare eventuali particelle visibili, inserire una compressa o alcune gocce e attendere. Ogni pacchetto verrà fornito con le istruzioni sulle quantità. Funziona meglio con acqua più calda. Aspetta circa 30/50 minuti, in base alla quantità di acqua, ed è sicuro da consumare. Può avere effetti collaterali per alcune persone, come nausea e mal di testa. Lo iodio può essere conservato fino a 6 anni.
  • Cloro : come lo iodio, è disponibile in forma liquida o in capsule, ma il tipo di pillola è considerato più efficace. Inoltre, è disponibile in due tipi: sodio e biossido. Aggiungere il sodio nell’acqua in un contenitore chiuso e attendere 30/45 minuti. Ha una durata di conservazione fino a 5 decenni. Biossido: lo stesso, ma richiede circa 4 ore per purificare l’acqua. Le compresse si conservano per 4 anni. Come lo iodio, sono ottimi per l’uso domestico di emergenza o forse per i viaggi. L’esercito è solitamente dotato di questi tipi di metodi di purificazione dell’acqua personale. Sono anche economici da acquistare.
  • Luce ultravioletta : un altro sistema di purificazione dell’acqua su piccola scala che è facilmente realizzabile. Ovviamente funziona meglio con molta luce solare. Riempi una bottiglia, di plastica trasparente o di vetro e mettila al sole. Occorrono circa 6 ore per purificare un contenitore da un litro. Filtra l’acqua. I raggi ultravioletti uccideranno quasi tutti i batteri nocivi. Sfortunatamente, non rimuoverà le sostanze chimiche nocive.
  • Solare : può essere lo stesso della purificazione con luce ultravioletta, utilizzando lo stesso principio. È una miscela di radiazione e pastorizzazione (bollitura). Un sistema UV aggiornato e su scala familiare che utilizza i raggi del sole e il calore. Chiamato anche SoDis. L’acqua in bottiglia viene riscaldata a una temperatura compresa tra 70 e 75 gradi Celsius utilizzando fornelli o riflettori. Progettato per essere utilizzato nelle aree rurali dove l’acqua scarseggia e c’è luce solare costante. Si basa esclusivamente su energie rinnovabili ed è determinato dalle condizioni meteorologiche, ma è piuttosto basso sui prezzi.
  • Prodotti chimici domestici : un prodotto chimico domestico frequente da utilizzare per purificare l’acqua è la candeggina. È possibile utilizzare una bottiglia di candeggina semplice e trasparente. Nove gocce di candeggina aggiunte a un litro d’acqua lo purificheranno in 30 minuti, distruggendo quasi tutti i batteri nocivi. Si può usare anche lo iodio, ma ci vogliono non meno di 20 gocce in gallone.

Come Costruire Il Tuo Filtro Per L’acqua

Si consiglia di utilizzare un filtro per l’acqua del rubinetto per purificare l’acqua in primo luogo. Ed è anche semplice creare un filtro per l’acqua fai-da-te. Capovolgi una bottiglia di plastica, ma tieni il tappo. Taglia il fondo della bottiglia. Metti un panno o uno straccio pulito sulla gola. Riempi la finitura con carbone applicato, opportunamente frantumato in piccoli pezzi. In aggiunta a ciò, versa uno spesso strato di sabbia. Successivamente, uno strato di ghiaia. Sarà bene lavare accuratamente tutti gli elementi in anticipo. Versa l’acqua e aspetta. L’acqua galleggerà attraverso gli strati e si accumulerà dal collo. Apri il tappo e fai uscire l’acqua: ecco il tuo bio-filtro per l’acqua resistente e pronto. Puoi scegliere il formato della bottiglia o puoi trovare contenitori più grandi e aumentare il volume.

Conclusione

Per coloro che vivono in un contesto urbano, la purificazione dell’acqua non è qualcosa a cui pensano normalmente, ma ciò può dipendere dal paese in cui risiedono e dal grado di purezza dell’acqua. Di fronte ai continui cambiamenti climatici, potrebbe essere prudente che gli abitanti delle città, oltre che delle zone rurali, inizino a pensare alle conseguenze di una fonte d’acqua contaminata. Eventi imprevisti possono portare a condizioni di emergenza in cui l’approvvigionamento di acqua pulita è di vitale importanza. Potrebbe essere qualcosa da considerare. Ci sono molti sistemi di purificazione prodotti in commercio, devi solo scegliere quello che si adatta al tuo scopo o alla tua fascia di prezzo. Certo, puoi anche fare il fai-da-te e crearne uno tuo.